I 7 segreti per resistere alle tentazioni della casa durante la quarantena

Come facciamo a resistere alle tentazioni pur restando h24 in casa e avendo tutti i cibi più buoni a disposizione per il palato, ma dannosi per la linea?

Scopriamo insieme i 7 segreti per resistere alla voglia di mangiare ogni 5 min, senza necessariamente cucirsi la bocca o chiudersi in una stanza buttando la chiave dalla finestra! 😀

In questi giorni purtroppo siamo costrette a restare a casa e questa é sicuramente una condizione a cui abbiamo dovuto abituarci in fretta senza essere preparate.

Per di più la maggior parte è anche costretta a stare in casa con marito e figli di ogni età, che sembra abbiano un’unica richiesta ossia “mi fai mangiare qualcosa?” 🤦‍♀

Quel qualcosa che sicuramente è ben lontano dalla verde e salutare verdura che potremmo mangiare all’infinito senza avere problemi.

Inoltre stando in casa parte la voglia irrefrenabile di preparare cibi e specialità di ogni genere, io ho addirittura fatto la pizza.

Come se Cracco all’improvviso si fosse impossessato dei nostri corpi costringendoci a preparare tutte le delizie del mondo, e questo ovviamente è molto bello, perché forse ci porta indietro nel tempo quando le nostre mamme facevano tutto in casa e il profumo di torte o pizze riempiva i nostri cuori di gioia.

Oggi però le cose sono cambiate, perché i cibi sono diversi e sono molto più ricchi di sostanze chimiche tossiche che ne esaltano il sapore, ma ne peggiorano notevolmente la qualità avendo dei risvolti molto più negativi sulla salute e sull’aumento di peso rispetto al passato.

A tutto questo si aggiunge la mancanza totale di movimento, sebbene io mi sia cimentata anche a postarvi sul gruppo privato degli esercizi facili facili per non farci prendere completamente dall’immobilità.

Per cui dato che non usiamo più i prodotti genuini di una volta e non ci muoviamo come prima e magari abbiamo anche superato gli anta per cui il metabolismo è dormiente (morto in alcuni casi), non possiamo permetterci di lasciare che questa quarantena si trasformi in una quarantina di kg in più sul nostro corpo.

Anche perché, quarantena permettendo, l’estate sta arrivando e prima o poi ci rimetteremo in costume.

Quindi corriamo ai ripari prima che sia troppo tardi e vediamo insieme qualche piccola strategia da applicare subito per far fronte alle voglie matte di questo periodo senza doverci cucire la bocca.

Prima di parlare delle strategie da utilizzare è importante però fare qualche premessa fondamentale.

Innanzitutto è bene sapere, come ho già detto diverse volte, che lo zucchero non è semplicemente quella sostanza bianca che mettiamo nel caffè.

Lo zucchero è presente in molti alimenti, anche salati, tipo pane, pasta e salse in cui non penseremmo di trovarlo.

É presente nei prodotti cosi detti light o integrali e persino nei prodotti in cui vi è la scritta “senza zuccheri aggiunti”, e la maggior parte delle persone ne assume un quantitativo industriale già solo con la colazione a base di fette biscottate (ma integrali) marmellata e qualche biscottino.

Ti svelerò un grande segreto: i cereali e le fette biscottate integrali sono solo (indovinate un pò) zuccheri…
e ovviamente nel momento in cui decidiamo di diminuirne l’assunzione andiamo in crisi.

Ma non è colpa tua, c’e una ragione scientifica per cui questo accade.

Quando mangiamo più zuccheri il cervello rilascia dopamina, un neuro-trasmettitore che controlla il piacere, ecco perché può essere definito una vera e propria droga con la relativa dipendenza e crisi di astinenza in caso di mancanza dello stesso.

Per cui quando iniziamo a ridurre l’assunzione dello zucchero possiamo avere dei sintomi proprio come quelli dell’astinenza tipo:

• dolori muscolari;
• mal di testa;
• ansia;
• gonfiore e dolori addominali;
• depressione;
• brividi;
• malessere generale;
• debolezza.

Ovviamente più si seguiva un’alimentazione ricca di zuccheri e più queste sensazioni saranno forti e sono anche il motivo per cui spesso ci si arrende molto facilmente di fronte a dei regimi alimentari restrittivi.

Di solito si attraversano 4 fasi particolari prima di arrivare a stare particolarmente bene e completamente disintossicati dai carboidrati.

Queste 4 fasi sono:

• fase 1 – Si è motivati a togliere una volta per tutte lo zucchero in eccesso dalla dieta;
• fase 2 – Si presentano i primi segnali dell’astinenza, i crampi, la debolezza, le voglie, ecc.;
• fase 3 – I sintomi raggiungono il picco e arrivano il mal di testa, i brividi, la depressione… È questo il momento peggiore e il più difficile da superare;
• fase 4 – I sintomi vanno via via sparendo e ci si sente meglio. Migliora l’energia, l’umore, la lucidità mentale e subentra un’altra sensazione: la soddisfazione di esserci riusciti.

Ovviamente in un periodo storico come quello che stiamo vivendo noi adesso, avendo già di nostro ansie, paure e incertezze la fase 3 sembra impossibile da superare e per qeusto è molto più facile ricadere nella tentazione e lasciarsi consolare dalla dopamina indotta dallo zucchero, come a dire “almeno questo piacere me lo prendo”…

Ma questo sarebbe molto rischioso perché ti farebbe perdere tutti i risultati che abbiamo raggiunto finora, se sei mia cliente e hai già iniziato o completato un percorso “In Linea Donna”, o comunque anche se non hai ancora iniziato un percorso, ma non vuoi uscire da questa quarantena davvero con 10 kg in più (voglio essere ottimista).

Vediamo allora insieme 7 strategie che possiamo applicare da domani per rimanere focalizzate e non perdere di vista il nostro obiettivo, o meglio il nostro peso.

I 7 segreti per resistere alle tentazioni della casa:

1. Resta concentrata sui vantaggi che avrai non eccedendo con il cibo, focalizzati sul fatto che appena finita la quarantena sarà quasi estate e dovrai necessariamente mettere vestiti più leggeri, che mascherano meno. Avremo ancora più voglia di farci qualche giornata al mare, meglio aver voglia di scoprirci che avere anche il problema dell’imbarazzo, no?

2. Mangia più proteine e grassi buoni. Tieni a portata di mano frutta secca come noci, mandorle, nocciole e anacardi già sgusciati.
Magari in un barattolo trasparente a portata di mano sulla cucina e usali proprio come snack in caso di attacco di fame.
Non mangiarla però dopo pranzo, per 2 motivi:
1. Finiresti la dose consentita giornaliera che ovviamente deve essere controllata
2. Se dovessi mangiarla a tavola, dopo pranzo, seduta e rilassata non mangeresti le famose 10 mandorle, ma le 100 mandorle e questo non andrebbe bene.
Tieni anche della bresaola e crudo sgrassato cosi magari puoi prendere qualche fettina al volo di tanto in tanto. Mangia più pesce e utilizza frutta come avocado e cocco che sono più grassi e contengono meno zuccheri.

3. Aumenta le porzioni di verdura cotta o cruda, ma anche in questo caso tieni alcuni prodotti già lavati e puliti in frigo tipo finocchi e carote, cosi da aprire e mangiare direttamente senza dover perdere tempo a pulire, anche perché i nostri attacchi di solito hanno la caratteristica di essere impellenti.

4. La mia parola d’ordine: acqua. Bevi, bevi, bevi! Oltre a farti bene ti dà un senso di sazietà e aiuta a tenere sotto controllo la fame.

5. Non comprare schifezze! Fino a prima di questo periodo il segreto era non avere in casa snack. ma dato che ora sembra che stia per arrivare la carestia sembra impossibile non avere le dispense ricche di ogni genere di alimento, per cui visto che è impossibile per lo meno possiamo cercare di fare un reparto tutto nostro dove avere magari qualche snack proteico, qualche biscotto cheto senza zuccheri, ma ricchi di proteine.

6. Avendo tanto tempo a disposizione possiamo cimentarci nello sperimentare tante ricette gustose, ma a basso indice glicemico, ossia con un quantitativo di zuccheri molto basso. Volendo sulla mia Pagina Facebook e sul mio gruppo privato puoi trovare qualche spunto per preparare qualcosa di sfizioso fai da te.

7. Ultimo, ma non meno importante, cerca comunque di fare un pò di attività fisica, anche se facciamo tanti servizi in casa muoviamo davvero pochi muscoli, mentre basterebbe un tappetino e delle bottiglie d’acqua di plastica da 2 litri (prima di berle possiamo utilizzarle come pesi) e qualche video da seguire (anche a questo ho provveduto sul mio gruppo Facebook “i segreti di Golden Beauty”) per muovere i muscoli più importanti del nostro corpo o comunque per non far addormentare completamente il nostro metabolismo.

8. Devo correggermi sono 8 e non 7 i segreti.
Prenditi cura del tuo corpo, dedicati del tempo. Ho notato anche io che più tempo stai in casa e più faccende trovi da fare, come se non bastasse il tempo, ma pulire la casa non ti farà sentire bene come invece farti una bella spazzolatura del corpo e applicarti una buona crema massaggiandotela energicamente.

Il fatto che tu trovi del tempo da dedicarti ti farà avere più forza nel resistere alle tentazioni del cibo e sicuramente avrai meno tempo da trascorrere in cucina.

Per cui se hai fame, anziché andare come un’automa in cucina vai in bagno e regalati una coccola di bellezza che sia al viso o al corpo non importa, tanto vedrai che passato quel momento non ci penserai più e ti dedicherai ad altro.

Ora ho davvero finito con le strategie, a dire il vero ce ne sarebbero altre e una in particolare molto efficace, ma te ne parlerò nel prossimo articolo.

Sperò che questi semplici consigli possano aiutarti come stanno aiutando me a restare in forma nonostante il delicato momento che stiamo vivendo.

Quindi forza e coraggio, non sappiamo quanto tempo staremo in queste condizioni, ma sappiamo che prima o poi ne dovremo uscire e se non vogliamo uscirne “di lato” mettiamoci in careggiata e non facciamoci prendere dalla pigrizia e dallo sconforto.

Del resto noi siamo donne e quando vogliamo davvero una cosa la otteniamo a tutti i costi.

Per cui concentriamoci nel prendere questo tempo a nostra disposizione come un’opportunità per iniziare il nostro percorso di remise en forme che avremmo comunque iniziato per prepararci alla prova costume.

Anzi, dovresti ritenerti pure fortunata perché se segui tutti i consigli che ti darò in questo periodo potrai farlo anche gratuitamente e molto probabilmente dopo non avrai più bisogno di me e del mio Istituto… Forse.

A presto e non esitare a farmi tutte le domande che desideri sotto l’articolo o direttamente sul gruppo Facebook “i segreti di Golden Beauty”.

A presto,

Orsola

0 comments on “I 7 segreti per resistere alle tentazioni della casa durante la quarantena

Comments are closed.